Vai al contenuto principale
Comunicato stampa

Le compagnie assicurative prevedono di accelerare l’uso dell’automazione nei prossimi cinque anni

Actuarial Reporting Automation Survey

Insurance Consulting and Technology
N/A

Settembre 10, 2021

Risultati dalla ricerca “Actuarial Reporting Automation Survey”, condotta nel 2021.

MILANO, Settembre 10, 2021 — Le compagnie assicurative vita e danni vogliono migliorare l’efficienza, la verificabilità dei processi e colmare il divario tra l’utilizzo attuale dell’automazione e il livello a cui aspirano ad arrivare entro cinque anni. Questi sono i risultati chiave che derivano dalla ricerca “Actuarial Reporting Automation Survey”, condotta da Willis Towers Watson. Il focus della ricerca è stato esplorare l’utilizzo dell’automazione dei processi di valutazione (Vita) e di riservazione (Danni) oggi e domani.

Le compagnie assicurative vogliono trasformare i processi attuariali per ottenere una maggiore efficienza ed efficacia.”

Claudia Novati,
Italy Life Sales and Practice Leader di Willis Towers Watson

“Le compagnie assicurative vogliono trasformare i processi attuariali per ottenere una maggiore efficienza ed efficacia, consentendo analisi più granulari e approfondimenti più frequenti e tempestivi sui dati”, ha dichiarato Claudia Novati, Italy Life Sales and Practice Leader di Willis Towers Watson. “Sfortunatamente, raggiungere questo obiettivo è una sfida a causa della presenza di vari ostacoli come tempo limitato, poco personale e scarsa qualità dei dati. Per avere più risorse a disposizione quindi, il primo passo per gli assicuratori è sfruttare l’automazione.

La maggior parte delle compagnie del ramo vita che sono state intervistate, ha dichiarato di non utilizzare attualmente l’automazione, o solo parzialmente, inoltre il processo di assunzione è stata l’area con meno sistemi di automatizzazione, mentre la gestione del trattamento dei dati è stato il più grande investimento fino ad ora. Le compagnie assicurative del ramo danni hanno ribadito lo stesso, dichiarando che anche loro al momento non utilizzano l’automazione o la utilizzano solo in parte, rivelando che l’engagement dei Senior Management è stato il settore meno automatizzato dell’attuale reserving process, mentre il trattamento dei dati è stata l’attività più automatizzata.

“Ci sono opportunità significative per le assicurazioni vita e danni di adottare l’automazione”, ha detto Vittorio Magatti, Italy P/C Sales and Practice Leader di Willis Towers Watson. “Abbiamo visto che le assicurazioni del ramo vita hanno acquistato valore grazie all’automazione dell’aggregazione dei model point, dell’allocazione dei gruppi IFRS 17 e dei processi di capital management. Molte delle sfide che le compagnie di assicurazioni danni affrontano derivano dal ricorso a molteplici fonti dati e dal coordinamento di team esterni e interni; sfide che possono essere contrastate attraverso l’automatizzazione del trattamento dei dati”.

Secondo la ricerca, il settore assicurativo del ramo vita punta ad impiegare l’automazione “in una certa misura’” o “in una forte misura” nei prossimi cinque anni nelle prime tre aree chiave del processo di valutazione su cui si focalizzeranno: ipotesi di rischio, controllo dati e produzione dei risultati. Anche il ramo danni ambisce ad adottare un alto livello di automazione nei prossimi cinque anni nelle tre aree principali del reserving process, su cui si focalizzeranno ipotesi di rischio, controllo dati e engagement del Senior Management.

“L’automazione non riguarda solo la tecnologia e la selezione dello strumento giusto”, ha dichiarato Claudia Novati, “le compagnie assicurative dovrebbero considerare tutte le possibilità di automatizzazione dei processi e il livello di riprogettazione. Identificare modi rapidi per liberare tempo che può essere reinvestito lungo una trasformazione di larga scala è spesso un fattore chiave per gli obiettivi di automazione dei clienti. Inoltre, l’intero team deve essere coinvolto durante l’implementazione per assicurarsi una realizzazione efficace”.

“L’impatto del COVID-19 e dei vari lock down a livello globale, oltre che l’incertezza attuale sulla velocità di recupero dalla pandemia, ha accelerato la spinta verso l’automazione, diventando una priorità nelle agende dei manager”.

Willis Towers Watson

Willis Towers Watson (NASDAQ: WLTW) è una società leader a livello globale nella consulenza, nel brokeraggio e nell’offerta di soluzioni alle imprese e alle istituzioni di tutto il mondo, al fine di trasformare i rischi in opportunità di crescita. Nata nel 1828, Willis Towers Watson oggi conta 45.000 dipendenti in oltre 140 paesi e mercati. “Progettiamo e forniamo soluzioni che permettano di gestire il rischio, ottimizzare i benefici, coltivare talenti ed utilizzare capitale esistente per proteggere e rafforzare imprese e istituzioni e individui. “La nostra prospettiva ci permette di individuare le interconnessioni tra talenti, risorse e idee – per guidare dinamicamente la business performance”. “Insieme, liberiamo il potenziale”.

Actuarial Reporting Automation Survey

Hanno partecipato i rappresentanti di 52 compagnie del ramo vita e di 66 compagnie del ramo danni provenienti da tutto il mondo. Entrambi hanno risposto a domande che riguardano il trattamento dei dati, il caricamento e l’impostazione delle ipotesi, la produzione dei risultati, la tracciabilità dei dati. Le compagnie del ramo vita inoltre hanno risposto a domande che riguardano le questioni ambientali, sociali e di governance e modelli di esecuzione, mentre gli assicuratori del ramo danni hanno risposto anche a domande che riguardano il calcolo delle riserve in caso di perdite e l’engagement dei vertici aziendali.

All’interno di ciascuna sezione della ricerca, i partecipanti sono stati intervistati sul livello di automazione che utilizzano attualmente e sugli obiettivi che vorrebbero raggiungere nel corso dei prossimi cinque anni. Le risposte sono state poi tracciate su scala da Willis Towers Watson e trasformate in un punteggio di automazione, in cui lo 0% rappresenta nessuna automazione e il 100% rappresenta un utilizzo completo dell’automazione intelligente.

Contact Us